Martedì 23 Novembre 2010

Governo/ Di Pietro: Chi ha a cuore la democrazia voti la sfiducia

Roma, 23 nov. (Apcom) - "Questa maggioranza e questo governo non hanno più la fiducia né degli italiani né in Parlamento e l`eventuale voto in più o in meno dipende semplicemente dal Giuda del momento che tradisce da una parte o dall`altra. A prescindere dal risultato, resta il fatto che questo esecutivo non è più in grado di governare, anzi non ha mai governato, quindi prima ce ne liberiamo e meglio è". Lo afferma il leader dell`Italia dei Valori, Antonio Di Pietro. "Per il tempo di un battito d`ali di farfalla - aggiunge - il 14 dicembre ci deve essere un voto da liberazione nazionale se davvero vogliamo liberarci da quel cancro politico e istituzionale che, dopo di me, ha denunciato anche Fini. Chi ha davvero a cuore la democrazia il 14 dicembre deve votare la sfiducia. Chi non lo fa è come Giuda che si vende per 30 denari e a lui auguriamo, politicamente parlando, un albero d`ulivo a cui attaccarsi", conclude Di Pietro.

Red/Arc

© riproduzione riservata