Mercoledì 24 Novembre 2010

Meredith/ Amanda: Io e Raffaele innocenti, spero ora mi ascoltino

Roma, 24 nov. (Apcom) - "Sono contenta che mi venga offerta la possibilità di spiegare di nuovo la verità, perchè non è quella stabilita dalla giustizia fino ad oggi. Lo dico di nuovo: sono innocente e non mi stancherò mai di ripeterla". A parlare al Messaggero, tramite i sui avvocati, è Amanda Knox, la giovane americana condannata in primo grado con Raffaele Sollecito per l'omicidio di Meredith Kercher a Perugia. Oggi al via il processo d'appello. "Sono stati mesi terribili - dice Amanda - ma ora torno a sperare anche se ho paura di non essere di nuovo ascoltata. Sono contenta" di rivedere Raffaele, "gli voglio bene e sento che è molto giù". Amanda torna poi sulla loro innocenza: "Lui ha mentito solo una volta quando era in Questura sotto pressione e io ho accusato Patrick Lumumba del delitto. Ma come sapete era tutto falso e sono molto addolorata per quello che ho fatto".

Red/Cro

© riproduzione riservata