Mercoledì 24 Novembre 2010

Cina/ Vaticano: Grave violazione libertà religiosa, offeso Papa

Città del Vaticano, 24 nov. (Apcom) - Con una nota ufficiale, il Vaticano protesta con le autorità cinesi per l'ordinazione di un vescovo senza l'approvazione apostolica. L'ordinazione di padre Giuseppe Guo Jincai, nella provincia dell'Hebei, rappresenta una "dolorosa ferita alla comunione ecclesiale e una grave violazione della disciplina cattolica" e il Papa ha appreso la notizia "con profondo rammarico". La Santa Sede denuncia altresì le "pressioni e restrizioni" della libertà di movimento alla quale sono sottoposti i cattolici cinesi, che "costituiscono una grave violazione della libertà di religione e di coscienza". "Tale pretesa di mettersi al di sopra dei Vescovi e di guidare la vita della comunità ecclesiale - si legge ancora nella nota vaticana - non corrisponde alla dottrina cattolica, offende il Santo Padre, la Chiesa in Cina e la Chiesa universale, e rende più intricate le difficoltà pastorali esistenti".

Ska

© riproduzione riservata