Sabato 27 Novembre 2010

Papa: Esorto politica ed economia a rispettare sempre la vita

Roma, 27 nov. (Apcom) - "Esorto i protagonisti della politica, dell`economia e della comunicazione sociale a fare quanto è nelle loro possibilità, per promuovere una cultura sempre rispettosa della vita umana, per procurare condizioni favorevoli e reti di sostegno all`accoglienza e allo sviluppo di essa". Lo ha detto Papa Benedetto XVI durante l'omelia di stasera nella Basilica di San Pietro dove si è tenuta la veglia per la vita nascente e la celebrazione dei vespri della prima domenica di Avvento. "Purtroppo, anche dopo la nascita, la vita dei bambini continua ad essere esposta all`abbandono, alla fame, alla miseria, alla malattia, agli abusi, alla violenza, allo sfruttamento - ha aggiunto il Pontefice -. Le molteplici violazioni dei loro diritti che si commettono nel mondo feriscono dolorosamente la coscienza di ogni uomo di buona volontà". "Davanti al triste panorama delle ingiustizie commesse contro la vita dell`uomo, prima e dopo la nascita - ha concluso -, faccio mio l`appassionato appello del Papa Giovanni Paolo II alla responsabilità di tutti e di ciascuno: 'Rispetta, difendi, ama e servi la vita, ogni vita umana! Solo su questa strada troverai giustizia, sviluppo, libertà vera, pace e felicità'".

Vep

© riproduzione riservata