Generazione Italia sfiducia Berlusconi: Dopo te non c'è diluvio

Generazione Italia sfiducia Berlusconi: Dopo te non c'è diluvio "Esperienza di questo governo conclusa negativamente"

Generazione Italia sfiducia Berlusconi: Dopo te non c'è diluvio
Roma, 28 nov. (Apcom) - Generazione Italia invia a Silvio Berlusconi una lettera di sfiducia. "Presidente lo Stato non è lei, dopo di lei non c'è il diluvio", si legge."On. Presidente, Generazione Italia - è scritto - considera conclusa negativamente l'esperienza di questo Governo che, come fosse un suo feudo personale, ha presieduto. I patti richiedevano l'immediata approvazione di una legge antitrust che eliminasse il monopolio di Mediaset e che favorisse il rinnovo strutturale della Rai restituendo ai media la loro libertà e democratica funzione per informare imparzialmente ed obiettivamente l'opinione pubblica. I patti richiedevano la netta separazione tra gli interessi personali dal Capo del Governo e la sua funzione di altissimo Pubblico Ufficiale"."Lei in campagna elettorale - si legge ancora - ha promesso di risolvere il secolare problema meridionale, di garantire la pace sociale, di sostenere la piccola e media impresa, di eliminare la partitocrazia e lo Stato padrone; di fare dell`Italia un grande paese ad ispirazione liberal-democratica. Il suo Governo ha inteso la governabilità come fine a se stessa, il potere per il potere, la governabilità per la governabilità, un Governo non intenzionato ai cambiamenti, un Governo dei conflitti con la magistratura e con il sindacato, un governo del controllo dell'informazione".(segue)

© RIPRODUZIONE RISERVATA