Eurozona/ Tremonti: Lavoriamo per struttura di difesa più forte

Eurozona/ Tremonti: Lavoriamo per struttura di difesa più forte In Europa mercato unito e Stati divisi, oggi Ue un pò più unita

Eurozona/ Tremonti: Lavoriamo per struttura di difesa più forte
Bruxelles, 28 nov. (Apcom) - L'Ue ha cercato oggi di essere "un pò più unita" di fronte ai mercati e alla speculazione, con le decisioni che i ministri finanziari hanno preso sugli aiuti all'Irlanda e sul meccanismo permanente di risoluzione delle crisi in seno all'Eurozona. Questo il commento del ministro dell'Economia, Giulio Tremonti, alla fine della riunione straordinaria dell'eurogruppo e dell'Ecofin informale svoltisi questo pomeriggio di Bruxelles. Tremonti ha ripetuto più o meno le stesse frasi prima di fronte alle telecamere delle Tv italiane e poi davanti ai cronisti, all'uscita dal Consiglio Ue."Di solito - ha detto il ministro - lo Stato è più forte del mercato, ma in Europa è diverso perché i mercati sono uniti dai propri interessi e a volte dalla logica della speculazione, mentre l'Ue è ancora troppo divisa dalle logiche nazionali degli Stati membri. Oggi - ha osservato davanti alle Tv - abbiamo cercato di rendere l'Europa un pò più unita contro lsa speculazione, sulla base di un lavoro che viene da lontano, fatto nei giorni scorsi a livello tecnico in Europa, con l'Europa e per l'Europa per costruire una struttura di difesa (dell'euro, ndr) più forte. Vedremo domani come va (nella reazione dei mercati, ndr) il testo di oggi"."Continueremo a lavorare - ha concluso Tremonti - e a seguire questa struttura. Ci diamo appuntamento a lunedì della prossima settimana", quando ci sarà la riunione formale dell'Ecofin, prevista da tempo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA