Mercoledì 01 Dicembre 2010

Pompei/ Bondi: Nessun crollo, ha ceduto muro del dopoguerra

Roma, 1 dic. (Apcom) - A Pompei "non c'è stato un crollo", ma soltanto il "cedimento di un tratto di muro che rifatto nel dopoguerra". Oggi comunque è in programma una riunione "per la costituzione di un Fondazione e gestira' e valorizzerà il sito". Lo spiega il ministro della Cultura Sandro Bondi, in un intervista al Corriere della Sera nelòla quale affronta ancyhe la questione del premio cinematografico al film di Michelle Bonev: "Il premio è nel catalogo della 67esima mostra internazionale d'arte cinematografica della Biennale di Venezia che viene chiuso in tipografia i primi giorni di agosto". Bondi replica poi alle accuse che gli sono state rivolte per i i rapporti con l'ex marito e il figlio della sua compagna: "La verità è stata distorta. Per il figlio di Manuela si tratta di un lavoro interinale di tempo determinato presso una Fondazione che ha una sua autonomia amministrativa e non dipende dal ministero". Su "Roberto Indaco posso solo dire che ho ritenuto di autorizzare una consulenza, modestissima, ad una persona che ne aveva necessità". Comunque, Bondi sottolinea: "Anche qui si è gettato fango ingiustamente: nessuno ha commesso alcun illecito".

Gic

© riproduzione riservata