Mercoledì 01 Dicembre 2010

Macerata, 4 arresti per violenza sessuale su una bambina

Roma, 1 dic. (Apcom) - Due albanesi, un romeno ed un italiano sono stati arrestati dalla Guardia di Finanza di Camerino, provincia di Macerata, per violenze sessuali su una bambina romena iniziate quando questa frequentava la quinta elementare. Durante gli sviluppi di un'altra indagine che aveva portato all'arresto un 68enne che adescava ragazzine nei pressi dei giardini pubblici di Castelraimondo, i militari erano venuti a conoscenza che una bambina del posto che frequentava la quinta elementare era oggetto di attenzioni morbose di diversi adulti. L'informazione era stata fornita da una vittima del pedofilo arrestato, che aveva lasciato intendere che una sua coetanena, non meglio identificata, era stata oggetto di attenzioni morbose a sfondo sessuale da parte di alcuni adulti. Sono così inizate subito altre indagini nei comuni di Gagliole, Castelraimondo e San Severino Marche, con sopralluoghi, rilevamenti fotografici, appostamenti e pedinamenti per individuare la presunta vittima e i possibili autori dei reati a sfondo sessuale. I finanzieri hanno identificato la vittima in una bambina di origine romena che, all'epoca dei fatti, aveva 11 anni. Sono state così arrestate quattro persone per abusi sessuali su minorenne. Uno è finito ai domiciliari.

Red/Sav

© riproduzione riservata