Domenica 05 Dicembre 2010

Scienza/ Cervello funziona meglio se caffè è zuccherato

Roma, 5 dic. (Apcom) - Più svegli se alla tazzina di caffè si aggiunge lo zucchero. Parola del Josep Serra Grabulosa dell'Università di Barcellona che ha condotto una ricerca su 40 volontari con la risonanza magnetica per studiare gli effetti delle caffeina sulle funzioni cognitive. Il risultato, pubblicato su Human Psychopharmacology, è che zucchero e caffè lavorano meglio in tandem. La risonanza magnetica ha dimostrato che quando si beve caffè zuccherato l'attività nella corteccia parietale bilaterale e quella nella corteccia prefrontale sinistra si riduce. Si tratta di due aree deputate a funzioni quali l'attenzione e la memoria. Eppure, con grande sorpresa dei ricercatori, anche se i livelli elettrici delle due zone si sono affievoliti, le prestazioni complessive del cervello sono cresciute.

Noe

© riproduzione riservata