Mercoledì 08 Dicembre 2010

Haiti/ Un morto e feriti a manifestazioni, appello di Preval

Port-au-Prince, 8 dic. (Apcom) - Un manifestante è stato ucciso ad Haiti e altri sono stati feriti da colpi d'arma da fuoco nel corso delle violente proteste scoppiate in tutto il Paese all'indomani dell'annuncio dei risultati del primo turno delle presidenziali. Secondo alcuni media locali, si tratta di un giovane che è stato ucciso a Cap-Haitien, 300 chilometri a nord di Port-au-Prince, nel corso di scontri fra i sostenitori di Jude Celestin, candidato del presidente uscente Rene Preval, e quelli del cantante popolare Michel Martelly, escluso per soli 6mila voti dal secondo turno dello scrutinio. Nel centro del Paese a Mirebalais, secondo i media locali, almeno tre manifestanti sono stati feriti. Il presidente Preval ha lanciato un appello alla calma. "Manifestate, è un vostro diritto, ma non attaccate gli edifici pubblici, i negozi o i beni privati della gente", ha dichiarato alla radio, ricordando che i risultati delle elezioni non sono definitivi. Questa mattina il quartier generale di Inité, il partito di Celestin, era stato dato alle fiamme a Port-au-Prince, molto probabilmente dai fan di Martelly, scesi in strada per manifestare il loro malcontento. Secondo i risultati diffusi ieri, Celestin affronterà l'ex First lady Mirlande Manigat, vincitrice del primo turno, al ballottaggio del 16 gennaio. I candidati hanno la possibilità di contestare i risultati prima della pubblicazione dei risultati definitivi prevista il 20 dicembre.

Ihr

© riproduzione riservata