Lunedì 13 Dicembre 2010

Governo/ Ft: il mondo degli affari deluso da Berlusconi

Roma, 13 dic. (Apcom) - "I leader della comunità imprenditoriale italiana - scrive il Financial Times, oggi - sono stati tra i più calorosi sostenitori di Berlusconi da quanto divenne primo ministro nel 1994" ma il clima sta cambiando e si moltiplicano i segni di sospetto e sfiducia. gli imprenditori italiani, dice l'Ft, sono sempre più "delusi mentre svaniscono con imbarazzo le speranze nelle riforme". Tra i 'delusi' il Financial Times cita l'ad di Fiat Sergio Marchionne, e Diego della Valle. A fare problema sono le mancate riforme, la bassa crescita economica, la scarsa competività del sistema e... gli "scandali sessuali" (anche se alcuni uomini d'affari, ammette il quotidiano, "vedono le inclinazioni sessuali del premier più come uno scherzo ribaldo che come una causa di vergogna"). Tra i delusi anche la "piccola comunità delle donne imprenditrici". Del resto, conclude il quotidiano, "mentre Berlusconi ha fatto entrare delle showgirls in parlamento" il rapporto sul "gap di genere" del World Ecomic Forum del 2010 hvede l'Italia al 74 posto, l'ultimo in Europa, in termini di "uguaglianza tra maschi e femmine nel mondo del lavoro".

vgp

© riproduzione riservata