Lunedì 13 Dicembre 2010

Governo/ Bersani:Da Berlusconi bastone e carota, ma ignora paese

Roma, 13 dic. (Apcom) - Dal presidente del Consiglio Silvio Berlusconi abbiamo ascoltato il solito discorso fatto "di bastone e carota, ma non una parola sul paese. Gli interessa solo cercare di far sopravvivere il suo al governo ma dei problemi del paese non ha detto una parola". E' duro il giudizio espresso ad Apcom dal segretario del Pd Pier Luigi Bersani, sull'intervento del premier in Senato. Bersani ribadisce però che "anche se dovesse ottenere un voto in più" e dunque la fiducia anche alla Camera, "la situazione non cambierebbe" perchè la crisi del centrodestra è ormai aperta. Il segretario del Pd non crede neppure che le aperture di Berlusconi ai moderati possano persuadere il leader Udc, Pier Ferdinando Casini: "Come fa adesso a tornare indietro e a sostenere un governo Berlusconi senza neanche un segno di discontinuità?", si chiede Bersani. Lo stesso ragionamento vale per il Presidente della Camera, Gianfranco Fini, che si è spinto troppo avanti per poter immaginare un ripensamento. E dunque se lo sbocco della crisi dovessero essere elezioni anticipate? "Ci toccherà vincere - ironizza Bersani - e allora i veri problemi li avremo per governare...".

Gal

© riproduzione riservata