Lunedì 13 Dicembre 2010

Ciclismo/ McQuaid: Accorciare Giro e Vuelta, il Tour non si tocca

Roma, 13 dic. (Apcom) - Secondo Pat McQuaid sarebbe il caso di "accorciare la durata di Giro d'Italia e Vuelta di Spagna", mentre "il Tour de France non si deve toccare, è la più grande corsa del mondo, la nostra vetrina". Il presidente dell'UCI, in una intervista concessa a L'Equipe, rende così pubblica la sua visione globale del ciclismo. "Noi vorremmo lavorare assieme agli organizzatori dei grandi Giri per contrastare il doping", ha detto McQuaid. Che ritiene necessaria una globalizzazione per assicurare un avvenire al ciclismo. "Ce l'ha chiaramente in Nord America ed Oceania, il Sudamerica lavora molto in vista delle Olimpiadi di Rio de Janeiro del 2016, credo nel ritorno dei colombiani, in africa il livello è alto, ma il motore è l'Asia". E l?Europa? "E' sbagliato pensare che in questo modo si voglia uccidere il ciclismo nel Vecchio Continente, ci sono corse centenarie che noi dobbiamo rispettare", ha detto McQuaid. Che, sempre ha proposito di Giro d'Italia, ha osservato come "il Giro di California gli faccia concorrenza".

CAW

© riproduzione riservata