Lunedì 13 Dicembre 2010

Wikileaks/ Legali della 'talpa' Manning attendono le donazioni

Roma, 13 dic. (Apcom) - I legali del soldato Bradley Manning, accusato di aver passato i documenti riservati statunitensi a Wikileaks, affermano di non aver ancora ricevuto i soldi raccolti dal sito per sostenere le spese della sua difesa, promessi tre mesi fa. E appare sempre più difficile che riescano a ottenere il denaro, dopo che la Fondazione tedesca Wau-Holland, che raccoglie donazioni a sostegno di WikiLeaks, ha ricevuto due lettere di richiamo per alcuni ritardi nelle sue comunicazioni finanziarie, e dopo che il servizio di pagamento on line, PayPal, ha sospeso le operazioni a favore del sito. Stando a quanto riferisce oggi il quotidiano britannico Telegraph, WikiLeaks ha raccolto più di un milione di dollari nei primi otto mesi del 2010, contro spese di gestione pari a circa 200.000 dollari. Dopo la pubblicazione dei documenti diplomatici Usa di queste ultime settimane, altre "importanti somme di denaro" sono state versate a favore del sito, stando a quanto riferito da una persone legata al gruppo, perlopiù sotto forma di piccole donazioni. Tuttavia, nei suoi quattro anni di esistenza, il gruppo non ha mai redatto un resoconto. (segue)

Sim

© riproduzione riservata