Martedì 14 Dicembre 2010

Governo/ Bossi: Casini non grande politico,in difficoltà con noi

Roma, 14 dic. (Apcom) - Umberto Bossi non si sbilancia sull'ipotesi di allargare la maggioranza all'Udc di Pier Ferdinando Casini, anzi del leader centrista dà un giudizio severo: "Non mi pare un grande politico - dice ai cronisti in Transatlantico - ha sempre votato contro tutto, contro il federalismo, contro le quote latte. Con noi potrebbe trovare difficoltà". A chi gli chiede se abbia incontrato Casini, Bossi risponde ironico: "Sì, l'ho visto prima nei corridoi ma secondo me era venuto a dare un'occhiata alle segretarie, comunque ci vediamo sempre". Quanto al leader di Api, Francesco Rutelli, il ministro delle Riforme è critico: "L'unica cosa che ha fatto sono i più grandi buchi nella storia di Roma, bisogna stare attenti". Però sulla tenuta della maggioranza nel caso in cui si ottenesse la fiducia con dei numeri risicati Bossi risponde così a chi gli chiede se abbia un piano: "Io sì, ma non lo dico". "Sono convinto che le cose devono essere semplici - aggiunge il leader della Lega che ha salutato calorosamente in Transatlantico l'ex segretario del Prc, Franco Giordano - se sono troppo complicate non si realizzano, bisogna trovare la via della semplicità".

Gal

© riproduzione riservata