Sabato 18 Dicembre 2010

Pd/Vendola: Bersani s'è arreso a Casini.Replica: Non inseguo Udc

Roma, 18 dic. (Apcom) - Acque agitate a sinistra dopo la proposta lanciata dal leader del Pd Pier Luigi Bersani di un'alleanza con il terzo polo, alla quale sacrificare anche la scelta delle primarie di coalizione, fino a qualche tempo fa considerata irreversibile nel Pd. Per Nichi Vendola quella del segretario democratico "sembra una proposta di annessione del Pd al terzo polo. Io - dice il governatore della Puglia - voglio discutere con moderati, ma voglio anche evitare che la sinistra si consegni a mani alzate, come una resa definitiva". "Bersani - dice Massimo Donadi (Idv) - non cada nell'errore di abbandonare la costruzione di un'alleanza riformista per inseguire il Terzo Polo". Critiche anche nel Pd: per gli 'ecodem' Roberto Della Seta e Francesco Ferrante "una rottura con la sinistra che guarda a Vendola segnerebbe la fine del Pd". Bersani si difende così: "Chi parla di inseguimenti di Casini contro Vendola e di altri simili arzigogoli politicisti non ha capito un tubo". Dario Franceschinilo supporta appellandosi alla "emergenza democratica" contro il berlusconismo ed evocando la lotta partigiana. Per ora Casini ascolta, ma non apre alle profferte dei due principali schieramenti: "Non serve - dice - ripercorrere strade già battute rivelatesi fallimentari". (segue)

Bar

© riproduzione riservata