Lunedì 20 Dicembre 2010

Ior/ Gip di Roma conferma sequestro dei 23 milioni di euro

Roma, 20 dic. (Apcom) - Il gip del tribunale di Roma, Maria Teresa Covatta, ha confermato il sequestro dei 23 milioni di euro dello Ior che erano stati depositati in un conto corrente del Credito Artigiano. In relazione a questa vicenda sono indagati il presidente dell'Istituto per le Opere di Religione, Ettore Gotti Tedeschi, e il direttore generale, Paolo Cipriani. L'accusa è di alcune omissioni in relazione alla normativa antiriciclaggio. In un passaggio del provvedimento emesso dal giudice, con il quale si motiva il rigetto dell'istanza proposta dai difensori della 'banca vaticana', si spiega: "Deve rilevarsi che la documentazione che la difesa pone a fondamento della richiesta è cioè la comunicazione fatta dallo Ior al Credito Artigiano, asseritamente finalizzata a dare chiarimenti circa natura e finalità delle operazioni oggetto di indagini, consentendo il 'tracciamento' delle somme in contestazione, non è idonea a raggiungere tale scopo, sì che il sequestro deve essere mantenuto". Già il tribunale del riesame, il 20 ottobre scorso, aveva respinto la richiesta di dissequestro avanzata dai legali dello Ior.

nav

© riproduzione riservata