Martedì 21 Dicembre 2010

Bologna, 'abuso di mezzi di correzione': sospese due maestre

Roma, 21 dic. (Apcom) - Due maestre della scuola materna comunale Manzini di piazza Giovanni da Verrazzano, a Bologna, sono accusate di "abuso dei mezzi di correzione e disciplina": avrebbero schiaffeggiato, strattonato e, più in generale, sottoposto a punizioni eccessive alcuni bimbi. Contro di loro ci sono dei filmati ripresi dalle telecamere nascoste dai carabinieri, ma anche le testimonianze dei genitori di tre bimbi di 4 anni che hanno riferito agli investigatori i racconti scioccanti dei piccoli. La vicenda è raccontata oggi dal Corriere di Bologna. Dopo settimane di indagini e interrogatori dei genitori operatori che frequentano la Manzini, insieme alla Procura i carabinieri hanno deciso di contestare alla due maestre il reato di 'abuso dei mezzi di correzione e disciplina'. Ma l'accusa potrebbe aggravarsi: "Se, come sembra, i metodi di correzione delle maestre sono sfociati in percosse o lesioni, saremmo di fronte a imputazioni più gravi, come la violenza privata continuata", osserva l`avvocato Matteo Ciociola, che tutela la famiglia di uno dei bambini. Questa mattina, intanto, il Comune ha deciso di sospendere le due maestre indagate e di costituirsi parte civile nella vicenda.

Red/Cro

© riproduzione riservata