Mercoledì 22 Dicembre 2010

Università/ Udu a Napolitano: ci riceva, ascolti nostre ragioni

Roma, 22 dic. (Apcom) - "Chiediamo a Lei Presidente, massima carica della nostra Repubblica, di riceverci per ascoltare le nostre ragioni. Ci dimostri signor Presidente che la più alta carica dello Stato vuole mantenere un dialogo aperto con una generazione che ha un futuro incerto". Così l'Udu, unione degli universitari, si rivolge a Giorgio Napolitano, sottolineando che oggi "ancora una volta in tutta Italia gli studenti universitari e medi stanno manifestando contro l'approvazione del ddl Gelmini al Senato. Da anni - dicono - chiediamo che l'università cambi, siamo i primi che denunciamo che l'università che viviamo non funziona. La riforma proposta dal Ministro Gelmini a nostro avviso non risolve nessuno dei problemi che noi poniamo, anzi li aumenta con tagli indiscriminati e la cancellazione del diritto allo studio". In mattinata, secondo quanto si è appreso da qualificate fonti del Quirinale, il presidente della Repubblica si sarebbe detto disposto a un incontro con gli studenti. "Da due anni chiediamo al Governo - spiega l'Udu - di fermare l'iter della riforma ed ascoltare le nostre richieste aprendo una grande discussione con il mondo accademico per costruire una riforma che metta l'universit e la ricerca al centro della agenda politica economica e sociale nostro paese. L'unica risposta che abbiamo avuto il silenzio da parte del Governo, se non addirittura insulti", concludono gli studenti.

Red/Apa

© riproduzione riservata