Martedì 28 Dicembre 2010

Tariffe/ Cgia: Boom malgrado crisi, autostrade +10,8%, gas +8,9%

Roma, 28 dic. (Apcom) - Nonostane la crisi economica, dal 2008 al novembre 2010, è boom per le tariffe pubbliche. In vetta agli aumenti i pedaggi autostradali (+10,8%), il gas (+8,9%), i trasporti ferroviari (+8,7%) e i servizi postali (+7,3%). A rilevarlo la Cgia di Mestre, secondo cui la dinamica più forte si è registrata sulle tariffe di competenza delle Regioni e degli enti locali. Tutto questo, prosegue la Cgia, malgrado l'inflazione, nel periodo tra il 2008 e il novembre di quest'anno, sia cresciuta solo del 2,2%. A registrare variazioni negative invece l'energia elettrica (-0,4%) e l'acqua potabile (-1,2%). Le tariffe di competenza delle Regioni e degli enti locali hanno registrato un aumento del 7,4%, mentre quelle controllate dal Governo centrale hanno segnato un +6,3%. "A dimostrazione - attacca l'associazione degli artigiani - che sia gli uni, sia gli altri, a fronte della grave situazione economica, hanno fatto cassa a spese dei cittadini e delle piccolissime imprese". Particolarmente vessate le piccole imprese poiché "i lavoratori autonomi, vale a dire gli artigiani e i piccoli commercianti" pagano le tariffe "due volte. Una come cittadini, in riferimento alle utenze relative alla propria abitazione, la seconda come gestori di piccoli negozi o botteghe artigianali".

Red/Cos

© riproduzione riservata