Martedì 28 Dicembre 2010

Usa/ La "sporca guerra" delle tangenti in Iraq e Afghanistan

New York, 28 dic. (Apcom) - Le operazione multimiliardarie del Pentagono per rifornire di cibo e equipaggiamenti militari le truppe in Iraq e in Afghanistan sono impantanate nel caos e nella corruzione. Nel mirino i funzionari americani che stanno intascando tangenti milionari e un fornitore locale accusato di avere legami con il programma di armi nucleari iraniano. Un'inchiesta del Times di Londra rivela oggi che la guerra al terrorismo ha creato un rete di corruzione e frode con al centro alcune società americane private di sicurezza. Un recente rapporto del Senato sulla situazione in Afghanistan ha affermato che, oltre a offrire contratti a società legate all'intelligence iraniana, il Pentagono sta assumendo società militari private in Afghanistan sospettate di avere stretti contatti con i talebani e le reti criminali locali. Gli investigatori americani del programma Special Inspector General for Iraq Reconstruction stanno lavorando a circa 110 casi di sospetta frode. Almeno una dozzina di ufficiali americani sono accusati di aver preso tangenti in cambio di appalti con fornitori locali.

A24-Pir

© riproduzione riservata