Martedì 28 Dicembre 2010

Iraq/ Al-Maliki: "Truppe Usa fuori dall'Iraq entro fine 2011"

New York, 28 dic. (Apcom) - Nouri al-Maliki non vuole truppe americane in Iraq oltre la fine del 2011. Il primo ministro crede che il nuovo governo e le forze di polizia irachene siano capaci di opporsi efficacemente a qualsiasi minaccia alla sicurezza, sovranità e unità del Paese. Nell'intervista concessa al Wall Street Journal -la prima dopo l'inizio del suo secondo mandato- al-Maliki è chiaro: "i soldati americani lasceranno l'Iraq. L'accordo non subirà ritardi, non ci saranno cambiamenti, è finale". Al-Maliki ha spiegato che la sicurezza nazionale è la priorità del nuovo governo iracheno e che solo una nuova ondata di violenza potrebbe indurre a una rinegoziazione dello Status of Forces Agreement del 2008 e ritardare la data del ritiro definitivo delle truppe americane. Un funzionario dell'amministrazione Obama ha confermato che gli Stati Uniti sono in linea per ritirare tutte le loro truppe dall'Iraq entro la fine dell'anno prossimo, "il primo ministro iracheno ha ragione". Al-Maliki, nonostante le indiscrezioni su alcuni membri del suo governo che vorrebbero un'intesa con Teheran, ha anche assicurato che l'Iraq non si alleerà con l'Iran dopo che le truppe statunitensi lasciano il paese mediorientale.

A24-Zap

© riproduzione riservata