Mercoledì 29 Dicembre 2010

Governo/ Formigoni: Finiani allo sbando, serve accordo con l'Udc

Roma, 29 dic. (Apcom) - La maggioranza deve allargarsi e può farlo solo attraverso un accordo con l'Udc: è questa la ricetta che il presidente della Regione Lombardia Roberto Formigoni (Pdl) illustra in una intervista a Repubblica. "Ci stiamo lavorando, e il primo a farlo è Berlusconi", afferma. I finiani "mi sembrano un piccolo esercito ormai allo sbando", quindi l'interlocutore, precisa Formigoni, è "l'Udc. Se riusciamo a tirare dentro un partito, e non singoli parlamentari, potremo davvero dare vita a un nuovo programma di governo, a partire da nuove e più efficaci misure contro la crisi e per favorire l'occupazione". L'esponente azzurro rassicura la Lega, spiegando che "se il tentativo riesce otterremo in via definitiva il federalismo fiscale", e apre a modifiche anche alla legge elettorale, ma, avverte, "una nuova legge si fa se c'è un accordo complessivo, non darei la sensazione di uno scambio tra la maggioranza e pezzi del'opposizione". Quindi sì a "reintrodurre le preferenze", ma salvaguardando il bipolarismo, "e l'unico modo - precisa Formigoni - è non toccare il premio di maggioranza".

Bar

© riproduzione riservata