Mercoledì 29 Dicembre 2010

Fiat/ Rush finale per newco Pomigliano, Fiom verso lo sciopero

Roma, 29 dic. (Apcom) - Rush finale per la stesura del contratto che regolerà il rapporto di lavoro dei circa 4.600 dipendenti dello stabilimento Fiat di Pomigliano d'Arco. L'intesa tra Lingotto e sindacati per la messa a punto della newco, che non entrerà in Confindustria, dovrebbe essere siglata in serata. Il confronto riprenderà questa mattina nella sede romana della Fiat. Fari puntati anche sul comitato centrale della Fiom, che quasi certamente proclamerà uno sciopero entro gennaio. Una volta definito il contratto della newco, la Fiat darà il via alle assunzioni e al programma di investimenti, circa 700 milioni di euro, in vista della produzione della nuova Panda. Il tavolo, cui non partecipano le tute blu della Cgil perchè non hanno sottoscritto l'accordo separato del 15 giugno scorso, dovrà sciogliere tre nodi: salario legato alla produttività, orario di lavoro e scatti d'anzianità. La newco di Pomigliano non entrerà in Confindustria, in attesa che il tavolo Federmeccanica-sindacati individui una disciplina specifica per il settore auto. Dopo Pomigliano toccherà scrivere il contratto per la newco di Mirafiori. Intanto, a sostegno della Fiom è nata un'associazione, 'Lavoro e libertà', promossa tra gli altri da Fausto Bertinotti, Sergio Cofferati e Luciano Gallino.

Vis

© riproduzione riservata