Mercoledì 29 Dicembre 2010

Rifiuti/ Berlusconi: vogliono ostacolarci, scendo in campo io

Roma, 29 dic. (TMNews) - "Sono convinto che ci sia una volontà precisa per dimostrare urbi et orbi che l'intervento del Governo non è stato risolutivo" nel caso dei rifiuti napoletani; lo ha detto il Premier, Silvio Berlusconi, in un collegamento telefonico con Napoli ricordando i suoi "ripetuti interventi" e annunciando che scenderà "in campo con la mia attività personale" contro l'emergenza rifiuti. Secondo il premier - che dirige una evidente frecciata alla amministrazione di Napoli guidata da Rosa Russo Jervolino - c'è stata una chiara volontà di ostacolare l'azione del governo nonostante l'invio di quaranta autocompattatori, di 250 soldati e nonostante i suoi personali interventi con telefonate a sindaci di alcune grandi città per sondare la loro disponibilità ad accettare i rifiuti napoletani. "Ora c'è una riunione in corso a palazzo Chigi, io sono in collegamento continuativo con Letta" ha detto Berlusconi, "ho avanzato un programma che credo definitivo e penso di tornare ad assumere direttamente la responsabilità per l'immediato sgombero ma anche per gli impianti futuri". Il premier ha parlato di "qualche mese" per la risoluzione della vicenda.

Mdr-Aqu

© riproduzione riservata