Giovedì 30 Dicembre 2010

Giochi/ Nel 2011 il mercato raggiungera' i 71 mld, +17 per cento

Roma, 30 dic. (TMNews) - Il mercato dei giochi in Italia avra' nel 2011 ancora una forte crescita. Quest'anno il settore del gambling made in Italy chiudera' con un bilancio all'attivo, +12 per cento rispetto al 2009 e una raccolta che sfiorera' i 61 miliardi di euro. Nel 2011 l'incremento sara' maggiore: +17 per cento con incassi per oltre 71 miliardi di euro. In pratica si prevede che ogni italiano spendera' per tentare la fortuna 1.200 euro, valore pro capite che ci pone fra i primi 3 paesi al mondo. Grazie alle tante novita' previste per il prossimo anno e al consolidamento di settori avviati nel corso del 2010, quasi tutti i giochi del portafoglio gestito da Aams cresceranno. I protagonisti principali del 2011 saranno gli attesissimi poker cash, i casino' online (e soprattutto le slot virtuali, la cui partenza verra' pero' decisa a marzo prossimo) e le Videolottery. Per il comparto dei giochi di abilita' online (su tutti il poker) l'incremento sara' decisamente importante: +90 per cento e una raccolta che sfiorera' i 6 miliardi. Con una rete a regime probabilmente solo a fine 2011, il settore dell'intrattenimento, tra Newslot e Videolottery, varra' circa 38 miliardi di euro, con una crescita del 21 per cento sul 2010. Sul terzo gradino del podio, il Lotto che, grazie alle novita' introdotte con il nuovo 10eLotto, tocchera' i 6 miliardi di euro, segnando un incremento del 12 per cento. Ottimi risultati anche per il mercato delle scommesse sportive (+7,2 per cento, oltre 4,8 miliardi) e del Bingo (+3,5 per cento, circa 2 miliardi), mentre in negativo l'ippica (-8,5 per cento 1,6 miliardi circa) e i giochi numerici (-13,6 per cento, oltre 3 miliardi). (fonte Agcos)

AGC

© riproduzione riservata