Martedì 04 Gennaio 2011

Usa/ Arkansas, fuochi d'artificio la causa della morte dei merli

Roma, 4 gen. (TMNews) - Sembrerebbe risolto il mistero dei merli piovuti dal cielo in Arkansas, negli Stati Uniti, nella notte di San Silvestro. Secondo gli scienziati, gli oltre 3.000 merli della specie con le ali rosse caduti a terra nella città di Beebe sarebbero morti a causa dei fuochi d'artificio. Lo riporta il sito web della Bbc. Karen Rowe, ornitologa della Arkansas Game and Fish Commission, ha detto che i merli volavano probabilmente basso per evitare le esplosioni e sono stati colpiti da oggetti. I residenti hanno confermato di aver udito dei fuochi d'artificio prima dhe gli uccelli iniziassero a cadere. "Sembravano impazziti, volavano uno contro l'altro", ha detto Keith Stephens, portavoce della Agfc. I merli hanno colpito case, macchine, alberi e altri oggetti. "Volavano all'altezza dei tetti invece che a quella degli alberi" per evitare le esplosioni, ha detto Rowe. "I merli hanno una vista scarsa e si sono scontrati con gli oggetti intorno". Inizialmente si era pensato che a provocare questo insolito fenomeno fosse stato un fulmine o un violento tornado, oppure un caso di avvelenamento, ma questa ultima ipotesi è stata scartata dopo che diversi cani e gatti hanno mangiato i volatili in terra senza conseguenze.

Plg

© riproduzione riservata