Domenica 09 Gennaio 2011

Sudan/ Oggi referendum storico nel Sud per secessione dal Nord

Juba, 9 gen. (TMNews) - Gli abitanti del Sud del Sudan hanno iniziato a votare per un referendum storico, atteso da oltre 50 anni, che dovrebbe sancire la divisione del più vasto Paese africano, tra un Nord arabo-musulmano e un Sud afro-cristiano. "E' il momento storico che i sudanesi del Sud attendevano", ha dichiarato il presidente di questa regione semiautonoma, Salva Kiir, dopo aver deposto la propria scheda nell'urna a Juba, capitale del Sud-Sudan. Circa quattro milioni di abitanti del Sud del Sudan, ma anche quelli residenti nel nord o all'estero, sono invitati a recarsi alle urne per scegliere tra il mantenimento dell'unità o la secessione. I seggi hanno aperto alle 8 ora locale, le 6 in Italia e chiuderanno alle 17, le 15 in Italia. Lo scrutinio durerà sette giorni, per concludersi il 15 gennaio. Tutto lascia credere che la divisione in due del Paese sia inevitabile: il referendum era stato previsto dall'accordo di pace nel 2005 tra il Nord e il Sud, che mise fine a più di 20 anni di guerra civile, costata la vita ad oltre due milioni di persone. "E' l'inizio di un nuovo capitolo nella storia del Sudan, un capitolo molto importante", ha commentato il senatore americano John Kerry, presente a Juba. Se i sudisti votano in massa al Sud, i seggi elettorali predisposti nel Nord del paese, dove sono iscritti al voto oltre 115.000 elettori, sono praticamente vuoti, secondo testimoni locali.

Fcs

© riproduzione riservata