Domenica 09 Gennaio 2011

Sparatoria Genova: deceduti l'autore del gesto e l'altro ferito

Roma, 9 gen. (TMNews) - Sale a quattro il bilancio delle vittime della tragedia avvenuta stamattina a Genova: non ce l'hanno fatta a superare l'intervento chirurgico nè l'autore del folle gesto, il 70enne Carlo Trabona, nè uno dei due fratelli rimasto ferito nella sparatoria al bar di via Piacenza, nel quartiere Molassana. Entrambi sono deceduti, il primo al San Martino e il secondo al Galliera. E al San Martino, in precedenza, era morto anche l'altro fratello contro il quale Trabona aveva rivolto al propria ira prima di uccidere anche la moglie e di spararsi alla tempia nella propria abitazione. Difficile a questo punto ricostruire in profondità i motivi di un simile gesto di follia: alla base potrebbe esserci la gelosia nei confronti della moglie, di 68 anni. Secondo Alessandra Bucci, dirigente della sezione omicidi della mobile di Genova, l'uomo avrebbe compiuto il folle gesto "senza una vera ragione plausibile, probabilmente in un accesso d'ira. Forse ha avuto un problema di follia temporanea e ha indirizzato la sua ira sul vicino casa e sul fratello di questo, perchè forse riteneva ci fossero dei problemi con la moglie". I due fratelli e Trabona, vicini di casa, erano tutti di origini siciliane.

Apa

© riproduzione riservata