Domenica 09 Gennaio 2011

Strage Arizona/ Deputata "comunica" ma suo stato resta critico

Tucson, Arizona 9 gen. (TMNews) - "E' in grado di comunicare a piccoli gesti", ma restano critiche le condizioni della deputata democratica americana, Gabrielle Giffords, gravemente ferita alla testa nella sparatoria di ieri nel centro commerciale di Tucson in Arizona. Lo ha dichiarato uno dei neurochirurghi dell'University Medical Center di Tucson che ieri sera ha operato di urgenza la donna. "La deputata è in grado di comunicare con i suoi medici con piccoli gesti", ha spiegato Michael Lemole. Il neurochirurgo ha poi espresso un "cauto ottimismo" sulle possibilità di ripresa della donna, senza fare pronostici sulle conseguenze. Gifford, probabile principale bersaglio del giovane che ha aperto il fuoco durante un comizio della parlamentare, uccidendo sei persone e ferendone 14 - secondo l'ultimo bilancio rivisto al rialzo dalle autorità - è stata colpita alla testa da un proiettile sparato a bruciapelo. Darci Slaten, portavoce della University Medical Center di Tucson, fin dalle prime ore di questa mattina aveva informato che la 40enne deputata democratica, restava in condizioni critiche e non aveva ripreso conoscenza dopo l'intervento chirurgico. Secondo il chirurgo Richard Carmona, amico della famiglia Gifford, la parlamentare potrebbe aver bisogno di un nuovo intervento chirurgico. "Si è trattato di una ferita devastante", ha dichiarato al Washington Post. Fra le sei vittime figurano Christina Green, una bambina di nove anni, John M. Roll, un giudice federale di 63 anni, e un collaboratore della parlamentare di 30 anni, Gabriel Zimmerman. Delle altre persone ferite, quattro versano in gravi condizioni. Il presunto autore della strage, Jared Lee Loughner, 22 anni, arrestato subito dopo la sparatoria, è da oggi nelle mani dell'Fbi. La polizia, che ritiene che abbia agito con un complice, ha chiesto l'aiuto del pubblico per ricercare un secondo uomo che sarebbe andato con Loughner fino al centro commerciale dove si stava svolgendo il comizio di Giffords. Sulla base delle immagini di una telecamera di sorveglianza del centro commerciale, la polizia ha diffuso un identikit del presunto complice: si tratta di uomo tra i 40 e i 50 anni con i capelli scuri, con indosso dei jeans e un giubbotto blu. (Con fonte Afp)

Ihr/Fcs

© riproduzione riservata