Mercoledì 12 Gennaio 2011

Referendum/ Acqua, nucleare e l.impedimento, oggi Consulta decide

Roma, 12 gen. (TMNews) - La Corte costituzionale decide oggi sull'ammissibilità di sei quesiti referendari: riguardano la privatizzazione dell'acqua, la produzione di energia nucleare e le norme sul 'legittimo impedimento', quello stesso controverso 'scudo' processuale per premier e ministri sulla cui costituzionalità i giudici della Consulta dovranno pronunciarsi domani. Da stamattina alle 9.30 la Corte è riunita per ascoltare le ragioni dei comitati promotori, in un'udienza che si svolge a porte chiuse. Poi, nel pomeriggio, la camera di consiglio per la decisione sui sei referendum. Se ci sarà il disco verde, le consultazioni popolari si terranno nella prossima primavera. Quattro i quesiti che riguardano la decisione di affidare a privati la gestione dell'acqua. C'è poi quello che chiede di abrogare le norme che prevedono la realizzazione sul territorio nazionale di impianti di produzione di energia nucleare. Infine, l'ultimo è per l'abrogazione totale della legge sul 'legittimo impedimento', il cui destino però dipende soprattutto dalla pronuncia di domani sulla costituzionalità: nessun referendum, infatti, se i giudici della Consulta bocceranno la legge; se invece la 'riscriveranno' in parte, toccherà poi all'Ufficio centrale della Cassazione verificare la compatibilità del quesito con la nuova formulazione della norma.

Arc

© riproduzione riservata