Mercoledì 12 Gennaio 2011

Pena morte/ Parlamento dell'Illinois ha votato l'abolizione

Chicago, 12 gen. (TMNews) - Il Parlamento dell'Illinois ha votato l'abolizione della pena di morte nel collegio elettorale del presidente Barack Obama, lasciando al nuovo governatore democratico di questo Stato, Pat Quinn, la scelta di trasformare questo voto in legge. Dopo la Camera dei Rappresentanti, ieri anche il Senato dello Stato ha approvato l'abolizione della pena capitale con 32 voti favorevoli e 25 contrari. Un voto che giunge proprio mentre in Oklahoma è stato giustiziato un condannato a morte, il secondo dall'inizio del nuovo anno. Nel braccio della morte dell'Illinois ci sono attualmente 15 condannati. Nel 2003, al termine di una moratoria di tre anni sulle esecuzioni, il governatore repubblicano George Ryan commutò tutte le condanne a morte sulla base di una serie di errori giudiziari. Lo Stato non ha più giustiziato alcun condannato dal 1999, mentre aveva applicato la pena capitale in 12 occasioni nei dieci anni precedenti. Quinn non ha rivelato le sue intenzioni. Il suo ufficio politico ha fatto sapere che, prima di decidere, il governatore intende aspettare un po' di tempo per potere esaminare il testo prima di promulgarlo. Intanto ieri in Oklahoma è stato giustiziato un uomo di 38 anni. La pena capitale è stata eseguita con un anestetico solitamente utilizzato per l'eutanasia degli animali. Jeffrey Matthews è stato dichiarato morto alle 18.09 locali, l'1.09 in Italia. Era stato condannato nel 1995 per la morte, l'anno precedente, di un uomo di 77 anni durante un furto nella sua abitazione. Matthews, che è la seconda persona giustiziata in Oklahoma con l'aiuto del pentobarbital dall'inizio del 2011, si è sempre dichiarato innocente. (fonte afp)

Coa

© riproduzione riservata