Mercoledì 12 Gennaio 2011

Polonia/ Morte Kaczynski, capo aeronautica ordinò atterraggio

Roma, 12 gen. (TMNews) - Nella cabina di pilotaggio dell'aereo precipitato lo scorso aprile nei pressi di Smolensk, causando la morte di 96 persone - compreso il presidente polacco Lech Kaczynski - c'era il capo dell'areonautica di Varsavia che fece pressioni sui piloti perchè atterrassero malgrado le condizioni meteorologiche proibitive. Gli esami hanno rilevato nel suo sangue un tasso alcolemico di 0,6 milligrammi per litro. Lo ha riferito oggi a Mosca il capo del comitato d'aviazione intergovernativo, Tatjana Anodina, dopo la consegna alle autorità polacche del rapporto conclusivo sul disastro aereo in cui vennero decapitati i vertici dello stato polacco. Il report russo praticamente sdogana la teoria che sia stato il capo dell'aeronautica a "fare pressioni sui piloti", ovvero a costringerli ad atterrare in mezzo alla nebbia. (segue)

Orm

© riproduzione riservata