Mercoledì 12 Gennaio 2011

Jackson/ Ex medico Murray sarà giudicato per omicidio colposo

Los Angeles, 12 gen. (TMNews) - L'ex medico di Michael Jackson, sospettato di avere somministrato al "re della pop" l'anestetico che lo ha portato alla morte il 25 giugno 2009, sarà giudicato per omicidio colposo dalla giustizia californiana. Dopo avere ascoltato per sei giorni una sfilza di testimoni contro il medico Conrad Murray, il giudice Michael Pastor, della Corte di Los Angeles, ha ritenuto sufficienti le prove per il rinvio a giudizio per omicidio colposo. Il medico sarà formalmente incriminato il 25 gennaio prossimo. In caso di condanna, rischia fino a quattro anni di prigione. Pastor, che ha anche sospeso la licenza per l'esercizio della professione medica a Murray, ha seguito dunque le raccomandazioni dell'ufficio del procuratore di Los Angeles. Quest'ultimo ritiene che Conrad Murray si sia reso colpevole di omicidio colposo per "l'abbandono del suo paziente" dopo avergli somministrato il propofol, un potente anestetico che il cantante utilizzava come sonnifero. Secondo il procuratore, le cure prestate da Murray a Jackson sarebbero state "molto distanti dai criteri richiesti". (fonte afp)

Coa

© riproduzione riservata