Mercoledì 12 Gennaio 2011

Fiat/ Fiom attacca: Clamoroso capi reparto in fabbrica

Roma, 12 gen. (TMNews) - E "clamoroso" che la Fiat stia "facendo le sue assemblee" in fabbrica sull'accordo di Mirafiori ed è "gravissimo" che i "capi reparto" stiano sostenendo con i lavoratori delle Carrozzerie che il testo dell'accordo non sarebbe l'ultima versione dell'accordo stesso". Alla viglia del referendum sull'accordo separato, la Fiom va all'attacco del Lingotto: "Se quel che i capi stanno dicendo fosse vero, in quale luogo segreto l'accordo sarebbe stato modificato? E ancora: i sindacati firmatari ne sono stati informati? E soprattutto: su che cosa veramente si voterà nel referendum del 13 e 14 gennaio?", chiede Giorgio Airaudo, segretario nazionale e responsabile auto delle tute blu della Cgil. La Fiat, in una serie di incontri sull'accordo separato di Mirafiori, che si stanno svolgendo oggi con i dipendenti dello stabilimento, "dice che il testo fin qui conosciuto non è l'ultima versione dell'accordo". Già il fatto che l'azienda stia "facendo le sue assemblee" e si sia "addirittura" sostituito ai sindacati è "clamoroso", afferma Airaudo, ma ciò che è "gravissimo" è che "i capi dicono ai lavoratori Questa è una patente bugia che, evidentemente, viene diffusa a scopi puramente propagandistici. Le cose non stanno come dice la Fiat", ma se così fosse "su cosa si voterà" domani e dopodomani?.

Cos

© riproduzione riservata