Lunedì 17 Gennaio 2011

Congedo parentale anche ai neo-papà: la "rivoluzione" inglese

Roma, 17 gen. (TMNews) - In futuro in Gran Bretagna non sarà solo la donna a restare a casa ad accudire i figli, anche l'uomo potrà godere del congedo di maternità o, appunto, di paternità. I dettagli del piano rivoluzionario per le famiglie britanniche, che entrerà in vigore ad aprile, saranno presentati oggi dal vice-premier britannico Nick Clegg, scrive la BBc nel suo sito internet. Le coppie decideranno se toccherà alla donna o all'uomo prendere la pausa dal lavoro, fino a un massimo di 10 mesi. I neo-papà britannici potranno usufruire anche di ciò che resta del congedo non pagato delle compagne se queste ultime rientrano al lavoro prima. I genitori avranno inoltre la possibilità di rimanere a casa insieme, magari subito dopo il parto, piuttosto che uno alla volta o di prendere lo stop in più tranche e non per forza tutto insieme. Nel suo intervento Clegg dirà che è vitale - scrive la Bbc - riformare la licenza parentale, nell'intento di aiutare non solo i ricchi, ma anche le famiglie comuni, in quello che chiama "Sveglia Gran Bretagna". "Troppi genitori si sentono intrappolati dall'attuale rigida normativa", secondo il numero due di Downing Street. Il sistema esistente, che permette agli uomini di prendere due settimane di congedo, "favorisce le donne ed emargina gli uomini", sostiene Clegg. Il governo britannico si riunirà prossimamente per discutere un vero e proprio sistema di condivisione del congedo che sarà introdotto nel 2015. L'argomento stava a cuore anche al Labour, visto che è stato il precedente governo laburista a proporre di lasciare ai padri la possibilità di prendere il congedo non pagato rimasto inutilizzato dalle donne.

Cuc

© riproduzione riservata