Martedì 18 Gennaio 2011

Tunisia/ Premier: responsabili repressione saranno processati

Tunisi, 18 gen. (TMNews) - "Tutti coloro" che siano statin responsabili della violenta repressione delle manifestazioni scoppiate in Tunisia prima della fuga del deposto presidente Zine el Abidne Ben Ali "dovranno rendere conto alla giustizia": lo ha affermato il premier tunisino Mohammed Ghannouchi, intervistato dall'emittente radiofonica francese Europe 1. Ghannouchi ha poi risposto alle critiche dell'opposizione, sottolineando come i Ministri del governo di unità nazionale varato ieri e che avevano servito anche sotto Ben Ali "hanno le mani pulite" e hanno agito sempre per "preservare l'interesse nazionale". A questo proposito, il premier ha dichiarato di avere "l'impressione" che a guidare il Paese nell'ultimo periodo fosse stata la moglie di Ben Ali, Leila Trabelsi. Infine, il premier ha confermato che il massimo dirigente del movimento islamico Ennahdha, Rached Ghannouchi, non potrà rientrare dal suo esilio londinese se prima non verrà approvata una legge di amnistia che ne cancelli la condanna all'ergastolo impostagli nel 1991. (fonte Afp)

Mgi

© riproduzione riservata