Martedì 18 Gennaio 2011

Ruby/ Avvenire: Ora chiarezza necessaria

Roma, 18 gen. (TMNews) - "Chiarezza necessaria" sulla vicenda Ruby, questo il titolo dell'editoriale di Avvenire oggi nel quale si esprime "preoccupazione" e si attende che l'inchiesta si concluda al più presto. Per Avvenire, se i due reati contestati - concussione e prostituzione - fossero confermati, sarebbero il primo "il più grave", il secondo "sul piano della valutazione morale, addirittura insopportabile". Il fatto, si legge ancora, che un Premier "sia implicato in storie di prostituzione e, peggio ancora, di prostituzione minorile, ferisce e sconvolge". Una vicenda, arrivata il giorno dopo la sentenza sulla Consulta, che si è abbattuta "come un tornado" sul Premier e "sull'immagine internazionale del nostro Paese". Ma tutto questo "poteva non accadere" e certo, si può "legittimamente argomentare su questo ennesimo e increscioso affondo giudiziario" ma "ci si deve interrogare anche e soprattutto su altro", ciò di cui parlò il Presidente della Cei Bagnasco a proposito del "contegno" di chi copre incarichi pubblici perché "per servire degnamente nella sfera pubblica bisogna sapersi dare, tenere cara, una misura di sobrietà e di rispetto per se stessi, per ogni altro e per il ruolo che si ricopre". Intanto, all'Italia, "è dovuto almeno questo: un'uscita rapida da questo irrespirabile polverone".

Mdr

© riproduzione riservata