Martedì 18 Gennaio 2011

Bankitalia/ Crescita resta moderata, nel 2011 Pil frena a +0,9%

Roma, 18 gen. (TMNews) - La crescita dell'economia italiana resta "moderata", con il Pil che mantiene sia nel 2011 sia nel 2012 il basso ritmo di crescita dell'anno scorso, intorno all'1%. Sono le previsioni indicate dalla Banca d'Italia nel bollettino economico, secondo cui quest'anno il Pil aumenterà dello 0,9% (in leggera frenata rispetto al +1% stimato per il 2010) e l'anno prossimo dell'1,1%. Nel biennio 2011-12, sottolinea Bankitalia, la ripresa sarà ancora trainata dalle esportazioni ma risentirà della debolezza della domanda interna e degli effetti delle misure di riequilibrio dei conti pubblici varate l'estate scorsa. La crescita quindi, "frenata dalla debole domanda interna, resterebbe inferiore a quella dell'area dell'euro" (stimata a 1,5%). In questo scenario, "non si avrebbe una robusta ripresa dell'occupazione". Alla fine del 2012 "il Pil avrebbe recuperato circa la metà della perdita subita nel corso della recessione (pari a quasi 7 punti percentuali). Ritmi produttivi così modesti non consentirebbero una ripresa significativa dell'occupazione che, nel settore privato, si espanderebbe di circa 0,5 punti percentuali sia nel 2011 sia nel 2012". È quindi "essenziale - evidenzia Palazzo Koch - che vengano rimossi gli ostacoli strutturali che hanno finora impedito all'economia italiana di inserirsi pienamente nella ripresa dell'economia mondiale".

Glv

© riproduzione riservata