Mercoledì 19 Gennaio 2011

Bankitalia: Frena il pil e vola il debito, occupazione al palo

Roma, 19 gen. (TMNews) - Frenata del pil, debito che continua a correre e occupazione che non decolla. E' questo il quadro critico per il biennio 2011-2012 che emerge dalle previsioni indicate dalla Banca d'Italia nel bollettino economico. Secondo l'Istituto di via Nazionale la crescita dell'economia italiana resta "moderata", con il Pil che mantiene sia nel 2011 sia nel 2012 il basso ritmo di crescita dell'anno scorso, intorno all'1%. Quest'anno il Pil aumenterà dello 0,9% (in leggera frenata rispetto al +1% stimato per il 2010) e l'anno prossimo dell'1,1%. Se l'indicatore deficit-Pil quest'anno sarà sotto il 5%, un risultato migliore delle previsioni del governo, il debito balzerà fino a sfiorare il 120% del Pil Il rapporto debito-Pil, invece, nel 2010 "sarebbe aumentato a circa il 119%, dal 116% dell'anno precedente". Tinte fosche anche sul fronte occupazione che, dice Bankitalia, "ancora non recupera", nonostante la ripresa dell'economia, e le "prospettive occupazionali restano incerte. L'occupazione ha continuato a ridursi nel terzo trimestre, pur lievemente. Confermando le tendenze in atto dagli inizi della crisi, la riduzione è risultata più marcata tra i giovani".

Pie/

© riproduzione riservata