Giovedì 20 Gennaio 2011

Consigliere capitolino indagato, Alemanno: fiducia in magistrati

Roma, 20 gen. (TMNews) - Solidarietà al consigliere capitolino Francesco Maria Orsi e "fiducia che il lavoro della magistratura e degli inquirenti faccia presto luce su questa inquietante vicenda in cui il consigliere Orsi risulta, allo stato, unicamente come una persona iscritta nel registro degli indagati". Così, in una nota, il sindaco di Roma Gianni Alemanno interviene sul 'caso Orsi', reso noto oggi dal quotidiano La Repubblica, secondo il quale il consigliere capitolino del Pdl Francesco Maria Orsi, che prima del rimpasto di giunta aveva la delega al Decoro urbano, sarebbe indagato dalla procura di Roma con le accuse di riciclaggio, corruzione, reimpiego di proventi frutto di reato e cessione di sostanze stupefacenti in occasione di festini con prostitute. "Prendo atto delle dichiarazioni del consigliere Francesco Maria Orsi e gli esprimo la mia solidarietà personale - afferma il sindaco Alemanno - Abbiamo fiducia che il lavoro della magistratura e degli inquirenti faccia presto luce su questa inquietante vicenda, in cui il consigliere Orsi risulta, allo stato, unicamente come una persona iscritta nel registro degli indagati. Questo, secondo la Costituzione, non rappresenta in alcun modo una definizione di colpevolezza", conclude il primo cittadino della Capitale.

Red/Cro

© riproduzione riservata