Venerdì 21 Gennaio 2011

Birmania/ San Su kyi può connettersi a internet da casa

Rangoon, 21 gen. (TMNews) - La celebre oppositrice birmana Aung San Suu Kyi può connettersi a internet da casa, due mesi dopo la sua liberazione da oltre sette anni di arresti domiciliari. "E' contenta" di avere internet per potere comunicare con i suoi sostenitori, ha indicato Win Htein, il suo capo della sicurezza, precisando tuttavia che non lo sta usando perchè si sente poco bene. La premio Nobel per la pace aveva chiesto di attivare una linea internet presso un'azienda privata subito dopo la sua liberazione, il 13 novembre scorso. La domanda è stata successivamente trasferita all'azienda statale Yatanarpon Teleport. I birmani, guidati da una serie di regimi militari dal 1962, devono infatti ottenere l'autorizzazione delle autorità per avere una linea internet a casa, ma esiste anche nel paese un fiorente mercato nero per avere accessi a internet sotto falsi nomi. La signora Suu Kyi aveva fatto richiesta a nome suo, perchè vuole utilizzare il suo indirizzo mail, ha spiegato Win Htein. La "Dama di Rangoon", praticamente tagliata fuori dal mondo senza telefono, nè internet per 15 degli ultimi 21 anni, aveva annunciato prima della sua liberazione il desiderio di usare Twitter per entrare in contatto con i birmani, in particolare i giovani. Per Reporters sans frontieres le leggi del paese sull'uso della rete sono "le più liberticide al mondo". Secondo l'Unione internazionale delle telecomunicazioni, che dipende dall'Onu, un birmano su 455 ha utilizzato il web nel 2009. Le autorità sono state accusate di rallentare le connessioni a ridosso delle elezioni del 7 novembre, le prime in 20 anni. Il parlamento uscito dal voto dovrà riunirsi per la prima volta il 31 gennaio. La Lega nazionale per la democrazia di Aung San Suu Kyi, che è stata sciolta dalla giunta per avere deciso di boicottare le elezioni, non sarà rappresentata. (fonte Afp)

Cuc

© riproduzione riservata