Domenica 23 Gennaio 2011

Niger/ I sette ostaggi di al Qaida non si trovano più in Mali

Bamako, 23 gen. (TMNews) - I sette ostaggi (cinque francesi, due africani) nelle mani di al Qaida nel Maghreb islamico (Aqmi) da metà settembre e che erano detenuti nel nord del Mali sono stati dispersi e non si trovano più sul territorio maliano. Lo ha affermato una fonte maliana vicina al dossier. "I sette ostaggi sono stati dispersi e non sono più in territorio maliano. Ne abbiamo la certezza", ha dichiarato questa fonte sotto copertura di anonimato. "C'è la buona volontà maliana e nigerina di far di tutto per ottenere risultati soddisfacenti, ma questo non è facile", ha aggiunto. Poco dopo il loro sequestro nella notte tra il 15 e il 16 settembre nel nord del Niger, i sette ostaggi (cinque francesi, un togolese e un Malgascio) erano stati portati in Mali. Erano stati localizzati, insieme, in una regione montuosa del deserto maliano situata circa a un centinaio di chilometri dal confine algerino. Il leader della rete al Qaida, Osama bin Laden, con cui Aqmi è alleata ha vincolato la liberazione degli ostaggi francesi al ritiro della Francia dall'Afghanistan, in un messaggio audio diffuso due giorni fa dalla tv satellitare araba al Jazeera.

Fco

© riproduzione riservata