Venerdì 28 Gennaio 2011

Si inaugura l'anno giudiziario, per Anm il sistema è a rischio

Roma, 28 gen. (TMNews) - Si inaugura oggi a Roma e sabato nelle Corti d'Appello dei 26 distretti d'Italia l'anno giudiziario, e alla vigilia è montata la polemica della Associazione nazionale magistrati contro la "Politica degli annunci" dei ministri Alfano e Brunetta. Il servizio informatico della giustizia è sempre a rischio blocco e la sua efficienza è diminuita senza generare reali risparmi: è questa in sintesi la tesi esposta dai vertici dell'Anm in una conferenza stampa convocata alla vigilia dell'inaugurazione. "Il governo dei fatti, la politica degli annunci, le continue conferenze stampa dei ministri Alfano e Brunetta che pubblicizzano la piena informatizzazione degli uffici giudiziari - ha detto Luca Palamara, presidente dell'Anm, illustrando il documento elaborato dalla Giunta dell'Associazione - si scontrano con la dura realtà, svelando la triste verità: uffici senza personale, senza computer e con i nuovi programmi informatici in uso in pochi circondari". Nel documento si legge che "parrebbe" che il capitolo delle spese per l'assistenza informatica degli uffici giudiziari "non sia stato finanziato". Su questo tema, scrivono le toghe, "nessuno sa cosa il ministero voglia fare davvero e cosa sia in grado di fare davvero. I dati indicati dalla relazione del guardasigilli sono imprecisi e dal sito del ministero sono scomparsi i Piani triennali di spesa per l'informatizzazione degli uffici giudiziari, l'unico modo per capire quante sono e come vengono davvero distribuite le risorse". Domani sarà presente alla cerimonia in Corte d'appello a Roma il ministro della Giustizia Angelino Alfano. All'appuntamento in Corte d'appello a Torino ha scelto di essere il vicepresidente del Csm, Michele Vietti. Il capo del Dipartimento dell'organizzazione giudiziaria del ministero di via Arenula, Luigi Birritteri, sarà invece all'appuntamento di Milano, mentre i sottosegretari alla Giustizia Giacomo Caliendo ed Elisabetta Alberti Casellati saranno a Torino e a Napoli.

bar-arc-aqu

© riproduzione riservata