Venerdì 28 Gennaio 2011

Fiom/ Adesione alta a sciopero, 80% alle meccaniche di Mirafiori

Roma, 28 gen. (TMNews) - Adesioni massicce allo sciopero generale della categoria dei metalmeccanici proclamato dalla Fiom contro l'attacco ai diritti sindacali e dei lavoratori portato dagli accordi separati in Fiat. Lo riferiscono le tute blu della Cgil, sottolineando che, mentre sono in corso 18 manifestazioni regionali e quattro provinciali, alle meccaniche di Mirafiori la percentuale di astensione dal lavoro ha toccato l'80%. Lo sciopero è di otto ore e riguarda tutta l'Italia ad eccezione dell'Emilia-Romagna, dove l'iniziativa di lotta si è svolta ieri. A Torino, alla Powertrain, cioè alle ex meccaniche, l'unico reparto produttivo oggi in funzione a Mirafiori, ha aderito allo sciopero l'80% dei lavoratori, una percentuale altissima rispetto alla storia dello stabilimento. Tutti i dipendenti delle carrozzerie e delle presse sono in cassa integrazione. Alla Iveco (Fiat Industrial), l'adesione allo sciopero è al 70%. Allo stabilimento Fiat auto di Cassino (Frosinone) ha aderito allo sciopero il 65% dei dipendenti. Alla Fiat auto di Melfi (Potenza), ha aderito all'iniziativa di lotta, sul primo turno, almeno il 50% dei dipendenti; una linea è ferma e l'altra funziona solo a tratti. Ancora in Piemonte, sono state registrate percentuali di sciopero al 65% alla Marcegaglia di Alessandria e al 95% alla Marcegaglia di Asti. A Terni, le adesioni allo sciopero sono all'80% sia per ciò che riguarda i dipendenti dello stabilimento ThyssenKrupp, il più grande della regione, sia per ciò che riguarda le imprese di appalto attive nello stabilimento.

Vis

© riproduzione riservata