Sabato 29 Gennaio 2011

Ue/ Vicepremier turco: E' diventata un "club cristiano"

Davos, 29 gen. (TMNews) - L'Unione europea tende a trasformarsi in un "club cristiano", "ripiegato su se stesso", sostiene con rammarico il vicepremier turco Ali Babacan, lamentando l'assenza di progressi nel processo di adesione della Turchia all'Ue. Secondo Babacan, ospite al Wef di Davos, "la politica delle porte aperte non esiste più": "Abbiamo sempre creduto che l'Unione europea fosse un grande progetto di pace, poi il processo di allargamento si è semplicemnte bloccato", ha aggiunto. "Una delle ragioni principali per cui la Turchia non può diventare un membro dell'Unione europea è che questa è diventata un club cristiano. Ai nostri occhi è molto pericoloso", ha sottolineato Babacan. I negoziati fra Ankara è l'Ue sono iniziati nel 2005 ma si sono poi bloccati per l'opposizione di diversi Paesi chiave, come la Francia e la Germania, che preferiscono una soluzione di partenariato privilegiato. (fonte afp)

Fcs

© riproduzione riservata