Sabato 29 Gennaio 2011

Albania/ Giornalisti: premier Berisha minaccia libertà stampa

Tirana, 29 gen. (TMNews) - Uno si è schierato per anni dalla parte dell'attuale premier albanese, anche se oggi l'articolo che firma in prima pagina su 'Tema' - quotidiano che ha fondato nel 1999 - titola "Perché Berisha deve arrendersi ora". Un 'pentimento' che gli è costato caro, tanto professionalmente, che 'fisicamente'. L'altro, invece, è sempre stato critico con il premier riconfermato in giugno 2009, così come non c'è governo socialista che non abbia convissuto con la spina nel fianco dei suoi editoriali. Le storie professionali di Mero Baze e Andrea Stefani hanno corso su binari a dir poco paralleli. Ma nell'Albania odierna, alle prese con una delle crisi politiche più gravi della sua storia post comunista, i due giornalisti concordano che "il governo Berisha ha acquisito il controllo quasi totale dei media nazionali". Interrogati separtamente da Tmnews sullo stato della libertà di stampa in Albania, rilasciano due risposte 'fotocopia'. L'allarme è reale anche secondo la ong Irex, finanziata da Usaid, che stila ogni anno l'Indice di sostenibilità dei media (Msi). Il quale "nel 2010 in Albania è significativamente diminuito rispetto all'anno precedente", come si legge in un recente rapporto. Che rileva "l'alleanza tra il governo e imprenditori forti contro la libertà di stampa" (segue)

Iso

© riproduzione riservata