Lunedì 31 Gennaio 2011

Strage degli innocenti: 59 bambini morti incidenti stradali 2010

Roma, 31 gen. (TMNews) - Sono 59 i bambini, da zero a 13 anni, morti a causa di incidenti stradali nel 2010. Tra le vittime di circa 280 incidenti anche numerosi i minori feriti (360). E' il bilancio aggiornato di una vera e propria 'strage' che si consuma ogni anno sull'asfalto così come emerge dai dati elaborati dall'Asaps (associazione amici e sostenitori della polizia stradale). Dall'inizio del 2011 sono stati monitorati 16 episodi con 7 bambini morti (5 in Sicilia) e 14 feriti. Fra le vittime, nel 2010, 41 bimbi erano trasportati in auto, 11 a piedi 6 con la bici e 1 su un ciclomotore. Il maggior numero di incidenti è avvenuto in aree urbane (71,1%). Il 21% su strade statali e provinciali 21% e il restante 10,8% sulle autostrade. Ecco i dati più nel dettaglio: nel 2010, l'Asaps ha monitorato 280 episodi gravi, di cui 56 mortali, nei quali 59 bambini da 0 a 13 anni (l'Osservatorio si limita ai 13 anni per non intercettare i conducenti di ciclomotori 14enni) hanno perso la vita, mentre 360 sono rimasti feriti. La fascia d'età che paga il prezzo più alto è quella che va da 0 a 5 anni con 26 morti e 102 feriti. Segue la fascia da 6 a 10 anni con 19 morti e 139 feriti, infine la fascia 11-13 anni con 14 morti e 63 feriti. In alcuni casi non è stato possibile accertare l'esatta età delle piccole vittime. In 8 episodi, il conducente investitore è risultato in stato di ebbrezza per alcol oppure sotto l'effetto di sostanze stupefacenti. Ventisei gli eventi in cui i bimbi sono stati vittime di pirati della strada. Nel solo mese di gennaio 2011 l'Osservatorio il Centauro - Asaps ha già monitorato 16 episodi gravi con 7 bambini morti (di cui 5 in Sicilia) e 14 feriti.

Nes/

© riproduzione riservata