Lunedì 21 Febbraio 2011

Germania/Cdu di Merkel battuta ad Amburgo, persa ultima metropoli

Roma, 21 feb. (TMNews) - Grande inizio per la Spd nel super-anno elettorale tedesco: con il 48,3% delle preferenze l'ex ministro del Lavoro Olaf Scholz può governare la città-Stato di Amburgo anche senza partner di coalizione. La Cdu di Angela Merkel, che da 10 anni guidava la città anseatica, è stata pesantemente sconfitta ottenendo appena il 21,9% dei voti. Il partito della Cancelliera rimane ora senza la guida di una grande città. Con la maggioranza assoluta i socialdemocratici entrano nel municipio di Amburgo, città che conta quasi due milioni di abitanti. Secondo i risultati parziali diffusi ieri sera, la Spd ha battuto l'Unione cristiano democratica con il 48,3% (nel 2008 er arrivata al 34,1%), mentre la Cdu, cappeggiata dal borgomastro uscente Christoph Ahlhaus, si è fermata a un drastico 21,9% (42,6% nel 2008). I Verdi, che hanno fatto parte del governo del Land negli ultimi due anni e mezzo in un'insolita coalizione nero-verde, hanno ottenuto l'11,2% (9,6% nel 2008), la Linke il 6,4% (la stessa percentuale nel 2008), mentre la Fdp che tre anni fa non era riuscita a entrare nel Parlamento di Amburgo perchè si era fermata al 4,8% delle preferenze, con un 6,6% torna a sedersi tra i banchi del Parlamento regionale. Per il neo-sindaco Scholz si tratta di un "risultato sorprendente", in base alle anticipazioni elettorali. Il leader socialdemocratico ha promesso una politica seria, "pragmatica e affidabile", con un occhio di riguardo a temi come finanza, economia, case e asili. Ad Ahlhaus non è rimasto che ammettere la sconfitta: "E' un momento doloroso per la Cdu che ci lascia perplessi", ha dichiarato il primo cittadino uscente, sottolineando tuttavia che il tentativo di guidare la città con i Gruenen è stato giusto. La Welt online sottolinea che la Cancelliera ha perso ora l'ultima metropoli: "Dopo le elezioni la Cdu non guida più una città con milioni di abitanti" e Merkel "teme che il suo partito possa perdere il contatto con ciò che 'fa tendenza'". Il consigliere del capo di governo tedesco, Eckart von Klaeden, ha spiegato che a decidere le elezioni è stato un 80% di temi locali, detto in altre parole: è stata la sconfitta di Ahlhaus e non di Merkel. Per il presidente della Spd, Sigmar Gabriel, il successo di Amburgo invece è il primo di una lunga serie nel super-anno elettorale tedesco. Il 20 marzo si voterà in Sassonia-Anhalt, Land dell'ex Ddr, dove si prevede la vittoria della Cdu; il 27 marzo tocca a due Laender di massima importanza, il Baden Wuerttemberg, storica roccaforte della Cdu che potrebbe essere espugnata, e la Renania Palatinato. Nel 2011 si andrà alle urne anche a Brema, in Meclemburgo Pomerania Anteriore e a Berlino.

Cuc

© riproduzione riservata