Lunedì 21 Febbraio 2011

Calcio/ Prandelli: Siamo isterici e cerchiamo solo il risultato

Roma, 21 feb. (TMNews) - Il calcio italiano è "isterico" e teso "solo ed esclusivamente alla ricerca del risultato", ma secondo il ct della nazionale Cesare Prandelli ha anche le capacità per poter perseguire "lo spettacolo, ma serve la forza di volerlo fare". Interpellato questa mattina da Radio Anch'io lo Sport, il ct azzurro ha provato a individuare le cause che vedono i club italiani in difficoltà nelle coppe europee, con Milan e Roma battute in casa nell'andata degli ottavi di finale di Champions League (rispettivamente 1-0 dal Tottenham e 3-2 dallo Shakhtar Donetsk), in attesa di Inter-Bayern Monaco (mercoledì), mentre il Napoli è stato bloccato sullo 0-0 al San Paolo dal Villarreal nell'andata dei sedicesimi di Europa League. "Il calcio italiano in Europa non sta andando bene, ma dobbiamo aspettare le partite di ritorno, anche se dobbiamo avere più continuità", ha detto Prandelli. "A livello europeo le squadre sono attrezzate per giocare al calcio, mentre noi cerchiamo solo il risultato che è determinante, ma deve essere il risultato di un lavoro di squadra. Ora abbiamo questo tipo di problema, con l'aggravante che abbiamo molti stranieri nel nostro campionato. Dobbiamo per forza di cose ripartire dai settori giovanili che negli anni hanno regalato tante vittorie". Proprio per questo motivo la Figc ha imboccato una nuova strada. "Nelle ultime partite che ho visto dell'Under 18 e 19, i responsabili hanno cambiato il modo di selezionare, cercando di premiare i ragazzi che hanno qualità", ha spiegato Prandelli. "Si intravede qualcosa di interessante. Il torneo di Viareggio è un appuntamento importante con ragazzi che stanno arrivando alla soglia del professionismo e dobbiamo essere molto attenti". (segue)

CAW

© riproduzione riservata